duemmetour

Aperti per Ferie

6a017d422301dc970c01a511450d53970c-pi

Le Marche da bere…

Prestigiosi autoctoni come il Verdicchio, il Lacrima di Morro d’Alba, o la Vernaccia di Serrapetrona, prima Docg regionale. Vitigni riscoperti e balzati agli onori delle cronache come il Pecorino o la Passerina. E ancora il Rosso Conero e il Conero Riserva Docg, due grandi rossi nati nei vigneti di appena 7 comuni della provincia di Ancona, all’ombra dell’omonimo promontorio a picco sul mare Adriatico. Sono queste e molto altro ancora le Marche del vino. Un’isola felice nel cuore d’Italia, punto d’incontro di civiltà e tradizioni differenti, con i monti e le colline che degradano verso la costa, le spiagge e le città d’arte, ma soprattutto un grande terroir, matrice sicura per grandi vini. Con quattordici Doc e due Docg diffuse su tutto il territorio le Marche confermano quindi l’alto livello raggiunto dalla vitivinicoltura regionale, capace di rendere la vigna e il vino i più genuini rappresentanti della cultura e delle tipicità di chi con passione li coltiva e dà loro vita.

SHARE